Maria Rosaria De Vitis Piemonti

Biografia

Nata in provincia di Lecce, si è laureata in lettere classiche presso l’Università Cattolica di Milano, dove ha conosciuto il goriziano Sergio. Dopo il matrimonio si è trasferita a Gorizia, dove ha insegnato nelle medie e nel liceo pedagogico “Scipio Slataper”.
Negli anni 80, con la giunta Scarano, è stata Consigliere comunale. Giornalista pubblicista ha collaborato con quotidiani e settimanali, specie con il settimanale diocesano “Voce Isontina” dove oltre ad interventi di carattere socio-politico ha pubblicato molti racconti e poesie.
Appassionata di teatro, negli anni ‘70 nella scuola media di Lucinico, ha iniziato a scrivere e mettere in scena favole con la compagnia de “ I Minimi”. Un teatro destinato ai ragazzi e realizzato dai ragazzi. Ha proseguito nell’attività teatrale anche durante l’insegnamento al liceo “Slataper”. Con la Compagnia “Attori senza confini” della Pro Loco di Gorizia continua a scrivere e proporre commedie oltre che testi di carattere storico e sacro.
Dal 2006, in seguito alla morte del fondatore Dario Mulitsch, è presidente del Centro Culturale “Tullio Crali”.
Ha pubblicato:
Favole (1984) – Conosciamo Gorizia (1987) – Le ali dell’esoceto (1996) – Gorizia felix nell’800 (2002) – La fatica di crescere (2005) – Favole a teatro (2007) – La storia più bella attraverso i tuoi occhi (2009) – Lungo il cammino (di prossima pubblicazione)
 Testi teatrali: 
Intervista a Scipio Slataper (1988) – Canto d’Amore per ogni apartheid (1990) – L’ultimo Conte di Gorizia (2002) – Dal Patriarcato d’Aquileia all’Arcidiocesi di Gorizia (2003) – Pollo impanato con vestito bianco (2007) -Due giovani sulla via della luce (vita dei santi Ilario e Taziano) (2008) – Ma il flautista chi è? (2009) – Un viandante al di là del limite (vita di san Rocco) (2010) – Mi consenta il raddoppio (2011) – Il Cristo visto dalle donne (2012) – Nella bufera ammaina la vela (2013) – Il silenzio di Maria (2014) – L’amore è una ceramica (2015) – Un martire del Novecento Pino Puglisi (2017) – Polpette al sugo deprimente (2018) – La ruota della vita (2022).

Le opere - Photogallery

Torna su